WebMail

17 Dicembre 2017 - 14:30

home articoli cultura giornali contattaci guestbook links ultimissime
Google
Bruno Russo- [ EVENTI ] VOLA E VA ( da "Il ROMA" del 26/02/2011 pag. 11 )
VOLA E VA’ CON GAETANO CERRITO Gaetano Cerrito è il guidatore di una macchina speciale, che corre sulle strade a percorrenza limitata che conducono a...
[ EVENTI ] QUANDO LA POESIA E’INCONTRO DI CULTURA E SOLIDARIETA’ ( da "Il ROMA" DEL 12/01/2011 pag. 12 ).
Cosa c’entra la poesia e le nuvole, con un condimento particolare come l’aglio? Ce l’ha spiegato il poeta italo-argentino Carlos Sanchez, condividendo...
Bruno Russo- [ EVENTI ] I MIEI PRIMI 40 ANNI ( da "il ROMA" del 12/01/2011 pag. 23 )
Napoli sta cambiando, almeno in questo: sta presentando una cultura del ritrovo giovanile, che considerati i coprifuochi di varie zone della collina ...
Cara Cecilia ti scrivo.................................
per dirti che sono due settimane che non ho una tua lettera, ma ciononostante non ho smesso di pensarti, di ricordare il tuo sorriso quando ti regalai quel piccolo profumo che ti piaceva tanto, e che tu dicevi che avresti messo sulla tua spalla destra, la più morbida, al mio ritorno dalla guerra. In questa trincea fa molto freddo e solo il sonno lenisce i brividi, e anche allora riesco a diventare più leggero pensando a te e a tutte le cose che spero di fare un giorno, forse, se Dio vorrà.
 
............Il Corriere Blu..............
SPIA IL MIO VENTRE
CHE SI DUOLE
PER NON AVERTI
RAPISCI IL MIO CUORE
E FALLO SPARIRE ALTROVE
CATTURA LA MIA SACCENZA
DI VOLERTI TUTTA PER ME
MA LASCIAMI L'INTELLETTO
PER POTERTI RIMPIANGERE
QUANDO NON TI AVRO'
NELLA TRINCEA DELLA VITA.
MI DARAI ALLORA LA FORZA DI CREDERE
SPIANDO I SEGRETI DELLA VITA
CERCANDO NELLE SERRE
I FIORI PIU' DEGNI DI ME.
HAI DATO ALLA MIA STORIA
UN TOCCO DI CLASSE SPECIALE
PIEGANDO QUEL BRACCIO
COME UNICO SEGNO DI SDEGNO.
SEI TRA LE ULTIME RAPPRESENTANZE
DI VERA FEMMINILITA'
SBALORDENDO UN MONDO IN GUERRA
LONTANO DALLA LUCE DEL SOLE.
SPIA IL MIO DESTINO
CHE TI VUOLE TUTTO PER SE
RAPISCI IL MIO CUORE
E FALLO SPARIRE ALTROVE
CATTURA LA MIA FANTASIA
CHE MI PERMISE DI PENSARTI
E LASCIAMI L'INTELLETTO
PER POTERTI RIMPIANGERE
QUANDO NON TI AVRO'

Bruno Russo
 
THE END
La guerra sarà pure una cosa sbagliata ma il terrorismo sta tenendo a bada una comunità internazionale allargata, perchà esso nasce dalla disgregazione dei mondi poveri che hanno dovuto subire, loro malgrado, la scollatura tra religione e politica. Gli sforzi fatti in duemila anni per civilizzare un mondo fatto di incoscienze, stanno dando all'alba del nuovo secolo dei risultati in controtendenza. A molti è dato di non sapere perchè il controllo viene fatto se un individuo regna nella ignoranza. Oggi c'è gente che pur avendo una laurea è ignorante, non sè cos'è l'educazione, il rispetto, la sensibilità. Un mondo violento fatto di reazioni violente che, nel nostro subconscio disegnano.

Bruno Russo
 
IL CORRIERE BLU - La sirena del web
Hanno messo i tappi nelle mie orecchie
per non farmi sentire il suono di questa vita,
così ho viaggiato nel tempo immenso
convinto di non sentirti così tardi arrivare;
ma un giorno un canto profondo e lento
ha rotto gli indugi legati ad un albero maestro:
eri tu che mi invitavi a scendere da lassù
per venire nell'umiltà di questo mondo
ad indossare l'uniforme più sicura
per affrontare finalmente
un nuovo amore.

Bruno Russo
 
CREDERE NEGLI IDEALI COME A TE
Quando mi sveglio ci sei tu: la forza di un anelito reale riportato dal sogno sul cuscino prima che tu ti possa allontanare. L'ideale che nutro poi muove i passi come questo fremito che sento, arrampicandosi sugli scogli per attenderti su quell'onda che mi colse fino all'alba. Questa forza non si dovrebbe abbandonare, perchè tu col tuo sorriso fatto di calore e dl'innocenza, la puoi vedere; la puoi rafforzare con il ricordo delle tue azioni, specialemente di quelle che facesti per conquistare senza volendo un posto nel mio cuore. Quando mi sveglio ci sei sempre tu: la dolcezza di un bambino che afferra una mano prima che essa lo possa per sempre abbandonare. Tutto il pensiero e le idee possono adesso volare e sostenersi a vicenda, il nemico non esiste ma solo il sogno di afferrare il tuo amore e portarlo per sempre in fondo al mare. Sei la sirena che ha rapito la mia anima con l'unica melodia che potevi suonare: la tua voce che discorre con me accanto alla vita che scorre. Ogni ideale può volare per portare il suo pensiero dallo slancio fino al mare, solo così si potrà posare nell'azzurro dei tuoi occhi.

Bruno Russo
 
...........Nobody to talk.................
La cultura è in crisi quando la si lascia sola. Significa che non si hanno i mezzi per riconoscerla agevolmente, non si hanno i criteri univoci per distinguerla nella folla, non si ha la voglia di ritrovarla. Ad ogni inizio secolo tale caratteristica è stata puntualmente e pressocchè riprodotta in molteplici sembianze, per poi scorrere lentamente in un vago riconoscimento dei predetti valori, solo per affibiarli ad una o altra idea che potesse prvalere sulle altre, spesso per dominarle. Finisce così che dopo molti anni arriva un intellettuale o un movimento di onesti analisti che, senza torti, spiegherà a tutti che quell' ideale o quel personaggio era stato in passato relegato nei bassifondi della cultura, mentre rappresentava tuttaltro. Non è la scomparsa del pensiero, dell'uomo e dell'idea che lo rappresentava, la sola leicità che la cultura si è presa per rivalutare se stessa e poter calzare nuovi vestiti, ma la necessità insita nel pensiero più retrogado di questo pianeta di non allontanarsi mai dai parametri con i quali misuriamo la nostra stessa cultura da sempre con la terra, come se ogni scoperta permetta solo il raffronto e non la presa di coscienza che si è compiuta una concreta evoluzione. Nella sordità di questi principi continua il mestiere di noi Don Crishotte senza sdegno. L'unico distinguo, l'unica verità che prevale è l'idea che ad ogni inizio secolo ha portato la speranza che il futuro potesse portare una legge mediatica per comunicare con la realtà e apprezzare, senza imbrogli, terzi fini e mezzi termini, il mondo che ci circonda. Allora un principio di questo giornale sarà sempre: non ci prendiamo mai per fessi o , almeno, accettiamo con coscienza e orgoglio, di farlo.
Bruno Russo.
 
HA DETTO RECENTEMENTE: JUNIO VALERIO BORGHESE
Una guerra si può perdere, con dignità e lealtà, e allora l'evento storico non incide che materialmente, seppure per decenni. La resa e il tradimento hanno invece incidenze morali incalcolabili che possono gravare per secoli sul prestigio di un popolo, per il disprezzo degli alleati traditi, e per l'eguale disprezzo dei vincitori con cui si cerca vilmente di accordarsi. Non mi sembra che tali ideali e convincimenti abbiano un'impronta fascista. Appartengono al patrimonio morale di chiunque.
 
CONSIDERAZIONI SULLE COSE DEL MONDO
12/12/07

IL LAVORO E' LA PRIMA COSA CHE FORNISCE DIGNITA' ALL'UOMO.

Bruno Russo
 
DUE AMICI UN MODO DI RIDERE TANTI RICORDI
Ve li ricordate? sono Stanlio e Ollio o, meglio, Stan Laurel e Oliver Hardy, due amici della vechia televisione in nianco e nero. Il ricordo di un'infanzia quando l'America odoreva ancora di Hot Dog e di Holliwood Party, quando la musica di Luis Amstrong ti invitava ancora a convincerti di essere in un mondo meraviglioso. La voglia di crederlo c'era. Allora, oggi no. Tanti sorrisi mancano, tanta gente che come loro è ancora, per fede o per virtù, disposta a credere che nonostante una civiltà avanzata debba imporre malattie ambientali e letali, ce la possiamo ancora fare ad essere felici. Ma non è così, perchè è vero che la fede è tutto, ma è anche vero che siamo contaminati dalla civiltà dello stress e dell'esaurimento mentale. Forse allora, quando si lottava per meno ma si raccoglieva di più, persone come loro potevano davvero insegnare a saltare dalla gioia.
 
IL CORRIERE BLU- Il giornale sul portale
Ho voluto fondare un giornale sul portale che fosse il connubio sensuale di due realtà contrapposte: corriere blu erano quelle corriere malandate e zompettanti che portavano gli scolari nell'anteguerra, ma corriere blu è anche quella immagine che sfreccia sovrastando il mare e si perde all'orizzonte, dove c'è la speranza ed il mare è più blu.
 
BRUNO RUSSO- LA STORIA DEL SOMMERGINILE VELELLA
Il sommergibile è affascinante,fa un pò paura se riferito ai rudimentali mezzi dell'esercito russo che spesso restano impigliati nel misterioso Baltico, ma molto più vicino a noi, nei fondali magici del mare cilentano,abita una storia unica del valore della nostra Marina Militare: la leggenda del sommergibile Velella. Venne costruito dai Cantieri di Monfalcone per conto della Marina portoghese, perchè negli anni ‘20-’30, le marine straniere ordinavano nientedimeno sommergibili solo ai cantieri italiani..( vedi artic.27.09.2010 ).

Bruno Russo

 
Bruno Russo – ERNEST VUOLE ANDARCI DI PERSONA
Sigarette, cioccolata e cartoline: addio alle armi, addio alla sorte ferrea che ti invita allo slancio perpetuo, addio alla foce del tevere cosparso di braccia. Braccia che non vogliono lasciare la presa sul morbido letto delle abitudini, dove si instaura il primo vero contatto con la vita. Addio alla messa dei destini incrociati che si addensano in trincea. Ho la pelle d'oca a pen sare che la passione e la fermezza si poossano coniugare in futuro, quando la sporca risposta agli errori ha compiuto il suo corso come una statua alabardata, che sign ifica che la libertà è la posibilità di imparare ad essere a disposizione degli altri.
 
Bruno Russo- FAVOREVOLI AL BURKA
Ci duole andare in controtendenza con la maggioranza, ma come vi sentireste se, andando a lavorare in un Paese Estero vi vietassero di adoperare un indumento che rappresenta la vostra identità , la vostra tradizione e i vostri riferimenti? Copre il volto? e come si può giudicare una società nella quale ci si scopre sempre di più dal ventre in giù, mentre si vieta per legge di comprirsi il volto? siamo seri, cerchiamo di essere coerenti, e rispettiamo le nostre volontà, altrimenti faremo sempre le "guerre dei poveri".
 
LA RELATIVITA COME SINFONIA DELL
Guardati da realizzare l'assoluto, spezza le catene di quel senso divelto dal tempo che ti fa reputare la tua verità come indiscutibile, ovvero non riproducibile, mentre la legge del vuoto si innesta tenebroso tra le spettanze di un'epoca per rimirare in basso, dove si attende che tutto scompaia, per un meccanismo perverso che ci fece eletti.
La guerra, l'illustre sconosciuta che ci fa scegliere trincee migliori di quelle assegnate, dove poter discernere meglio tra fare e non fare, per riportare alla fine la vittoria nel dominio del relativo. Fuggendo verso l'Ammerica CON DUE EMME si pose un sasso come un'altro, per l'intimo disagio di una menzogna: uno studio fatto di speranze per un mondo che non le vuole, disposto per l'essere irrefrenabilmente portati per la distruzione, come seduzione massima. Una trasformazione mal riuscita, un innesto sbagliato, che ci fece girare in una giostra alla ricerca dei sogni perduti, per scavare nel dolore del passato, e trovare alla fine la beffa peggiore: sapere che ciò di cui si deve aver bisogno è qui, nelle nostre mani, racchiuso nella scoperta più bella della fisica: l'ignoto.
 
LA SECONDA PRIMA PAGINA - Commenti, critiche articoli e cronache della Redazione del Corriere Blu.
_____________________________________________________________________
 
COMUNICATO IMPORTANTE/IMPORTANT MESSAGE: DAL 01 JAN 2011 IL NEWSPAPER ON THE WEB ITS: www.corriereblu.net
www.corriereblu.net
 
17.12.10 Bruno Russo. DICIAMOCELA TUTTA: DICEMBRE 2010; GIU
Giù pei Dardanelli.
1915

Cartolina disegnata nel corso del 1915 quando la Turchia sembrava essere pericolosamente insidiata dagli eserciti della Triplice Alleanza. Rappresenta in chiave satirica il prospettato crollo dell'Impero Turco, mentre l'Impero austro-ungarico e quello tedesco, nella personificazione degli Imperatori Francesco Giuseppe e Guglielmo II guardano inerti la sconfitta del loro alleato. Il terzo anno di guerra dimostrerà al contrario che saranno Inglesi e Francesi a doversi ritirare dalla penisola turca di Gallipoli rinviando alla fine del conflitto la realizzazione di questa "previsione".


Bruno Russo




 
LA BACHECA DEL CORRIERE BLU
___________________________________________________________________________________
 
MATA HARI E L
l'ESSERE MOSTRUOSO
E' IL CONTRARIO DELLA BELLEZZA
DELL'AVVENENZA CHE RIPONE
IL SUO FLUIDO MAGNETICO
NELL'ARMONIA DEL MOTO.
COME ABBAGLI IMMORTALI
HAI RIPOSTO NELLA STORIA
IL TUO ESSERTI DATA
E HAI RICEVUTO IL MARTIRIO
DALL'ESSERE MOSTRUOSO
CHE PRIMA UCCIDE
E POI RICORDA,
POI CELEBRA
IL SUO RAPIDO INGANNO.
.
 
NAUSICA
Di Alcinoo figlia, preferisti i verbi di Atena
se quella sera giocavi la palla con l'occhio del mare,
quando ad un tratto ti apparve nudo l'emulo errante
e lo accogliesti con insolita grazia.
Di paterno livor lo tirasti poi in terra
porgendogli anche la prua per l'orizzonte sommerso.


 
IL RICORDO : UN LIBRO PER ANALIZZARE IL PROCESSO STORICO CHE HA PORTATO ALL
il DENARO e la sua elegante e autorevole sede storica ha ospitato la presentazione del libro "Lettere al 'Times' da Capri Borbonica il 23/05/2011 alle ore 18,00. Il volume è recensito all'interno degli articoli e porta alla luce molte retrospettive che fanno di Napoli una capitale persa e di Carlo Alberto il più liberale del momento. La gente intanto dei Napoli, da sempre sembra preferire la grotta, l'anfratto e la riservatezza, per poi esplodere nelle sua arte, nella sua vena inesauribile di talenti, e in altre doti prime al mondo.

Bruno Russo
 
15/04/2013 ARTICOLI.  
Achille della Ragione- [ CULTURA ] CERVELLI IN FUGA.
Cervelli da Nobel

Leggi tutto...
 
15/04/2013 ARTICOLI  
Achille della Ragione- [ ATTUALITA' ] Una città sacra abitatta da diavoli
Un grande progetto per rilanciare la Campania

Leggi tutto...
 
27/03/2013 ARTIC OLI  
Bruno Russo- [ CULTURA ] INNAMORARSI DELL'AERONAUTICA
La tecnologia aerospaziale sarà sempre al primo posto delle mie e delle nostre attese
Leggi tutto...
 
16/02/2013 CULTURA  
Achille della Ragione- [ ATTUALITA' ] Una città sacra abitatta da diavoli
Napoli capitale di santi e beati

Leggi tutto...
 
15/02/2013 CULTURA  
Achille della Ragione- [ CULTURA ] RESTITUISSERO LE CHIESE
Un record di chiese sconsacrate

Leggi tutto...
 
14/02/2013 CULTURA.  
Achille della Ragione- [ CULTURA ] UN GIOIELLO CHE MERITA.
Dal biribisso alla tombola

Leggi tutto...
 
13/02/2013 CULTURA  
Achille della Ragione- [ CULTURA ] STATUE CHE PARLANO.
Le statue di Napoli sembrano parlare.
Leggi tutto...
 
10/02/2013 CULTURA  
Achille della Ragione- [ ATTUALITA' ] IL CARCERE DELLE GALLINE
Meglio bestia che detenuto
Leggi tutto...
 
09/02/2013 CULTURA  
Achille della Ragione- [ ATTUALITA' ] IL CANDORE DELLE CORNACCHIE.
Il grido di dolore e speranza di Totò Cuffaro dal carcere di Rebibbia


Leggi tutto...
 
29/12/2012 CULTURA  
Achille della Ragione- [ ATTUALITA' ] IL RITUALE DELLA BATTAGLIA
Fuochi di artificio a Capodanno
Leggi tutto...
 
<< | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 | 32 | 33 | 34 | 35 | 36 | 37 | 38 | 39 | 40 | 41 | 42 | 43 | 44 | 45 | 46 | 47 | 48 | 49 | 50 | 51 | 52 | 53 | 54 | 55 | 56 | 57 | 58 | 59 | 60 | 61 | 62 | 63 | 64 | 65 | 66 | 67 | 68 | 69 | 70 | 71 | 72 | 73 | 74 | 75 | 76 | 77 | 78 | 79 | 80 | 81 | 82 | 83 | 84 | 85 | 86 | 87 | 88 | 89 | 90 | 91 | 92 | 93 | 94 | 95 | 96 | 97 | 98 | 99 | 100 | 101 | >>

Sito Online di Euweb